Bonus energetici per il 2015

Solar Project, tutta l'energia che ti serve!

bonus energia

L’approvazione della Legge di Stabilità 2015 sono pronti delle  interessanti novità in tema di ristrutturazione degli edifici e riqualificazione energetica: nella bozza sono per l’anno 2015 gli Ecobonus rispettivamente del 50% e del 65%.

Secondo la normativa attuale  (articoli 14 e 16 del DL 63/2013 e Legge di Stabilità 2014), dal 2015 la detrazione fiscale per le spese in merito  agli interventi di riqualificazione energetica degli edifici sarebbe dovuta calare  al 50% e quella per le ristrutturazioni edilizie e per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici al 40%.

bonus energia

bonus energia

Riqualificazione energetica

L’approvazione della Legge di Stabilità 2015, invece, la detrazione fiscale che è applicata alle spese sostenute fino al 31 dicembre 2015 per gli interventi di riqualificazione energetica sarà pari al 65% sia per le singole abitazioni che per le parti che sono comuni dei condomini .

Non sarà  modificato il termine del 1° gennaio 2016, data dalla quale l’aliquota dell’Ecobonus scenderà al 36% (dal 1° luglio 2016 per i condomini).

Ristrutturazioni edilizie

Fino a tutto il 2015 sarà possibile poter usufruire della detrazione del 50% per le ristrutturazioni edilizie e per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici.

E’ altresì riferito che per poter usufruire del Bonus Mobili, le spese per l’acquisto degli arredi e degli elettrodomestici questi devono essere calcolate indipendentemente dall’importo dei lavori di ristrutturazione alla quale è legata la detrazione.

Ecobonus: dati 2013-2014

Ampia soddisfazione è data per la decisione del Governo è stata espressa dal presidente di Federmobili Confcommercio Imprese per l’Italia, Mauro Mamoli:

“Siamo convinti, ora come nel momento della sua prima approvazione, che se opportunamente sfruttato il Bonus Mobili, unitamente agli sgravi sulle ristrutturazioni edilizie e a quelli sul risparmio energetico, possa essere un volano per la ripresa economica del nostro Paese e un’iniezione di fiducia per il commercio dell’arredamento e per l’industria che vorrà continuare a credere anche nella distribuzione Italiana”.

 

 

Call Now ButtonChiama ora