CasaClima Gold Nature
Marzo 24, 2015 News Nessun commento

Siamo di fronte ad un vecchio casolare che era in uno stato di semi-abbandono nel cuneese circondato da una vasta  superficie verde, con la muratura in pietra e  l’interno che è voltato a mattoni.

Ora anche  grazie alla lungimiranza dei nuovi proprietari, è un edificio in classe A+ che è stato ristrutturato nel pieno rispetto della tradizione architettonica del luogo e con un impianto di riscaldamento che è altamente efficiente ed è stato realizzato con il sistema di nuova generazione Panasonic Aquarea.

CasaClima Gold Nature

CasaClima Gold Nature

Riqualificare ma ad Impatto Zero
L’idea dei coniugi era molto ambiziosa, non aveva come obiettivo di sistemare il fabbricato: volevano solo conservare la struttura architettonica originale, producendo un edificio ad alta efficienza energetica e con un minimo impatto ambientale, che poi potesse integrarsi in modo perfetto con l’ambiente anche garantendo  un’elevata qualità di vita al suo interno.

Edificio rivolto all’architetto Marco Mauro dello Studio Architettura e Costruzioni di Boves, consulente dell’Agenzia CasaClima di Bolzano e progettista di edifici con  bassissimo consumo energetico, i nuovi proprietari hanno poi trovato il modo per poter dare vita al loro progetto, e gli  impianti ideali per poterlo realizzare.

 

I lavori
I lavori più urgenti prevedono un impianto di riscaldamento in bassa temperatura a pavimento e a parete che potesse rispondere al fabbisogno energetico e che allo stesso tempo potesse poi rispettare la natura intorno con il minimo impatto ambientale.

Per poter rispondere a queste esigenze il progettista si è orientato su di una pompa di calore Aquarea di Panasonic: un sistema aria/acqua molto efficiente che possa impiegare sfrutta l’aria, una fonte di energia gratuita e rinnovabile, per poter riscaldare o raffrescare la casa e per produrre acqua calda sanitaria.

Un sistema realizzato da Panasonic, in grado di poter soddisfare tutti i requisiti del progetto nati dai proprietari, e anche di più: presente come già una garanzia in altri cantieri, Aquarea è stata scelta dal progettista anche per la sua affidabilità.

Nell’arco di un giorno l’unità interna è stata posta  nella centrale termica, mentre sotto il portico aperto dell’edificio è stata collocata  l’unità esterna della pompa di calore.

Commenti

commenti